Privacy
Indietro

Consenso

Il consenso dell’interessato al trattamento dei dati non è richiesto quando il trattamento è necessario per adempiere ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla direttiva comunitaria (art. 24 lettera a) D.Lgs 196/2003 Codice della Privacy). Inoltre il D.Lgs 135/1999 ha individuato come rilevanti finalità di interesse pubblico:
 • gli atti ed i registri dello stato civile
 • le anagrafi della popolazione residente e dei cittadini italiani residenti all’estero
 • le liste elettorali
 • il rilascio di documenti di riconoscimento
 • il cambiamento delle generalità
 • la leva militare.
Pertanto trattamenti usualmente svolti dagli Uffici Demografici si collocano in questa cornice normativa e non necessitano del consenso dell’interessato. Per le modalità di trattamento dei dati, di accesso e di consenso si applicano, oltre alle normative in materia di accesso e di privacy (L. 241/1990 e D.Lgs 196/2003), le norme che regolamentano l’attività degli Uffici Demografici.
 
Informativa (art. 13 D.Lgs 196/2003)

L’interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa:

 • le finalità e le modalità del trattamento
 • la natura obbligatoria o facoltativa del trattamento
 • le conseguenze di un eventuale rifiuto a rispondere
 • i destinatari e l’ambito di diffusione dei dati
 • i diritti dell’interessato
 • gli estremi identificativi dell’interessato
 
N.B. L’informativa sulla gestione dei dati personali contenuti nelle banche dati dei Servizi Demografici si trova tra gli allegati