Nuova IMU 2020, Legge 27 dicembre 2019, n. 160

Con la Legge di Bilancio 2020 dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU che accorpa in parte la precedente TASI semplificando la gestione dei tributi locali e definendo con più precisione dettagli legati al calcolo dell'imposta.

Nella nuova IMU sono invariati i moltiplicatori.

 

Con deliberazione n. 12 del 30.03.2021 sono state approvate le nuove aliquote imu 2021 e sono le seguenti:

CATEGORIE

ALIQUOTE IMU

 

l’abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze

 

0,4%

 

fabbricati rurali ad uso strumentale

 

0,1%

 

i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, così qualificati fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati (SOLO FINO AL 2021)

 

0,1%

 

terreni agricoli

 

0,86%

 

immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D

 

0,96%

 

aree fabbricabili

 

0,96%

 

immobili diversi dall’abitazione principale e diversi dai fabbricati rurali ad uso strumentale e dagli immobili ad uso produttivo

 

0,86%

 

La nuova legge di Bilancio 2021 esonera dal pagamento della prima rata IMU 2021 alcune categorie di immobili dove si svolgono specifiche attività connesse ai settori del turismo e della ricettività alberghiera:

  • immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali, fluviali, e immobili degli stabilimenti termali
  • immobili alberghieri rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli affittacamere per brevi soggirni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, campeggi, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività esercitate nei medesimi locali
  • immobili di categoria D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimento di strutture espositive per eventi fieristici o manifestazione
  • immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività ivi esercitate

 

La nuova IMU non presenta novità particolari rispetto alle riduzioni già previste della base imponibile qualora sussistano particolari condizioni riguardanti l'immobile oggetto di tassazione:

  • Fabbricati di interesse storico o artistico - Riduzione del 50% base imponibile
  • Fabbricati inagibili o inabitabili
  • - Riduzione del 50% base imponibile
  • Alloggi concessi in comodato d'uso gratuito ad un parente entro il primo grado alle condizioni tutte di cui all'art. 9 del Regolamento IMU
    - Riduzione del 50% base imponibile
  • Abitazioni locate a canone concordato di cui alla Legge n. 431/1998 - Riduzione del 25% base imponibile

Dall'anno 2021 è prevista una NUOVA riduzione del 50% per i pensionati residenti all'estero: con la Legge 30 dicembre 2020 n. 178 è stata inserita la riduzione del 50% per un unico immobile per i pensionati residenti all'estero titolari di pensione maturata in regime di convenzione con l'Italia.

IMMOBILI ESCLUSI DAL PAGAMENTO DELL’IMU:

  • le abitazioni principali e relative pertinenze (ad esclusione degli immobili in categoria A/1  A/8  A/9)
  • gli alloggi e relative pertinenze possedute da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente a condizione che non siano locati
  • casa familiare e relative pertinenze assegnate al genitore affidatario dei figli
  • un unico immobile e relative pertinenze per il personale appartenente a Forze armate di Polizia, VVFF e Prefetti
  • terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, comprese le società agricole con la precisazione che con disposizione del decreto Agosto (art. 78 bis) D.L. 104/2020 si considerano coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali anche i pensionati che, continuando a svolgere attività in agricoltura, mantengono l'iscrizione nella relativa gestione previdenziale agricola.

 

Con deliberazione di Giunta comunale n. 72 del 29.09.20 sono state deliberati i valori delle aree edificabili come da tabella allegata

 

 

DESTINAZIONE URBANISTICA AREE FABBRICABILI di PGT

2020

AMBITI URBANI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE

 

 

Ambiti residenziali consolidati, consolidati di recente espansione, liberi di completamento

 

 

85,00

 

Tessuto consolidato di compatibilizzazione soggetti a interventi di riqualificazione e/o riconversione

- valore aree da urbanizzare

 

 

 

67,00

 

Ambiti di frangia urbana soggetti a P.A.

 

67,00

 

Ambiti di trasformazione urbana

 

67,00

AMBITI A DESTINAZIONE PRODUTTIVA

 

 

Ambiti produttivi consolidate, consolidate di recente espansione, liberi di completamento

- valore aree urbanizzate

 

 

118,00

Ambiti di trasformazione urbana

 

 

- valore aree urbanizzate

 

118,00

 

- valore aree da urbanizzare

 

95,00

 

 

Ambito produttivo consolidato

 

 

-di completamento

 

118,00

 

-di recente espansione

 

118,00

Ambiti di trasformazione produttiva

 

- valore aree da urbanizzare

 

 

95,00

Ambiti commerciali

 

 

- valore aree urbanizzate

 

118,00

 

- valore aree da urbanizzare

 

95,00

 

Ambiti per servizi e attrezzature ricettive/ricreative

 

118,00

 

La scadenza per il pagamento dell’acconto imu 2021 è il 16 giugno 2021.

La scadenza del saldo imu è il 16 dicembre 2021.

L’importo minimo per il versamento è pari ad euro 12,00.

Per informazioni contattare l’ufficio tributi tramite mail areafinanziaria@comune.fornovosangiovanni.bg.it

oppure in mancanza di mail contattare il numero 0363/57666 dalle ore 09.00 alle ore 12.00.

 

SE RITENUTO UTILE SI PUO’ UTILIZZARE QUESTO LINK CHE RIPORTA AL CALCOLATORE IMU

https://siciportal.apkappa.it/comuni/FORNOVOSANGIOVANNI/imu/2021

REGOLAMENTO IMU

torna all'inizio del contenuto