A chi è rivolto

A tutti i cittadini italiani

Descrizione

Il passaporto viene rilasciato dalla QUESTURA e, all'estero, dalle Rappresentanze diplomatiche e consolari.
 
Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, salve le limitazioni previste dalla legge, e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica.

Come fare

Il richiedente deve recarsi personalmente in Questura, previo appuntamento, per consegnare tutta la documentazione richiesta.  

Il giorno dell’appuntamento avanti al funzionario della Questura, firmerà la richiesta e gli verranno prese le impronte digitali.

Dal 11 gennaio 2016 la presentazione della richiesta di rilascio del Passaporto sarà accettata ESCLUSIVAMENTE tramite prenotazione OnLine sul sito: www.passaportonline.poliziadistato.it
L’interessato nel giorno e nell’orario stabilito dovrà presentarsi personalmente presso la Questura competente:  per la presentazione della domanda e l’inserimento nel sistema dei dati anagrafici e delle  impronte digitali.
In un secondo tempo dovrà nuovamente recarsi in Questura per il ritiro del passaporto.
Il ritiro può essere effettuato nei normali orari di apertura dell'Ufficio Passaporti SENZA APPUNTAMENTO.

Anche ai minori con più di 12 anni verranno prese le impronte digitali e quindi dovranno recarsi personalmente in Questura.

Cosa si ottiene

Passaporto italiano

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

Il passaporto avrà una validità di:

  • 3 anni: per i minori, da 0 a 3 anni
  • 5 anni: per i minori, da 3 a 18 anni
  • 10 anni: per i maggiorenni

Accedi al servizio

Clicca qui per prenotare un appuntamento:

Prenota Appuntamento

Ulteriori informazioni

ATTENZIONE! Dal 26 giugno 2012 i minori di anni diciotto che si recano all’estero dovranno essere muniti di un proprio documento di viaggio INDIVIDUALE. Non sarà più possibile, quindi, far espatriare un minore con la sola iscrizione sul passaporto di un genitore.
Per i minori degli anni 14, l'uso del passaporto ordinario individuale è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, oppure che venga menzionato sul passaporto stesso o in una apposita dichiarazione (prodotta e sottoscritta da chi sul minore esercita la potestà genitoriale e vistata dagli organi competenti al
rilascio del passaporto) il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato.
 
A tal proposito la Questura di Bergamo, con circolare pervenuta in data 2.7.2012, ha specificato che la dichiarazione di accompagno è un modulo che viene da loro rilasciato solo ed esclusivamente per i viaggi all’estero di un minorenne di anni 14 di nazionalità italiana, nel quale vanno indicati gli accompagnatori diversi dai genitori. L’istanza per il rilascio di detta dichiarazione, dovrà essere completa di richiesta firmata da entrambi i genitori con riportati sia i loro dati che quelli del minore e dell’accompagnatore, luogo e periodo di utilizzo, fotocopia dei loro documenti d’identità. (ciascun foglio riportate la fotocopia delle C.I. dovrà essere sottoscritto dall’intestatario del documento stesso)

Condizioni di servizio
Contatti
Documenti
Documenti aggiuntivi

Ultimo Aggiornamento

01
Ago/23

Ultimo Aggiornamento