A chi è rivolto

Possono presentare domanda:

  • i cittadini diversamente abili 
  • I beneficiari del contributo possono essere anche altri soggetti che dovranno sottoscrivere la domanda (es: proprietario di immobile ove risiede il diversamente abile, famigliari, ecc).
  • La domanda può essere presentata altresì da disabili che hanno la residenza o l’abituale e stabile dimora presso centri o istituti residenziali pubblici o privati per l’assistenza dei disabili.
Descrizione

Regione Lombardia eroga ai Comuni della Lombardia i contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.

Possono presentare domanda:

  • i cittadini diversamente abili 
  • I beneficiari del contributo possono essere anche altri soggetti che dovranno sottoscrivere la domanda (es: proprietario di immobile ove risiede il diversamente abile, famigliari, ecc).
  • La domanda può essere presentata altresì da disabili che hanno la residenza o l’abituale e stabile dimora presso centri o istituti residenziali pubblici o privati per l’assistenza dei disabili.

Le domande finanziabili devono essere relative a:

  • situazione di "svantaggio" certificate da apposita certificazione medica.
  • non sono finanziabili le richieste di “migliorie” ma solo gli adeguamenti per il superamento delle barriere architettoniche
  • non sono finanziabili le richieste di ampliamento che comportano aumento di volumetria e interventi di manutenzione
  • E’ possibile richiedere un contributo per opere interne all’alloggio e un contributo per opere esterne e per il posizionamento di meccanismi di sollevamento, presentando due domande. In caso di opere funzionalmente connesse tra loro, è sufficiente una domanda unica.
Come fare

I cittadini interessati possono presentare domanda, rivolgendosi al proprio comune di residenza a partire dal 2 marzo di ogni anno e fino al 1^ marzo dell'anno successivo.

La domanda di contributo può essere presentata in qualsiasi giorno dell’anno e comunque entro il 1° marzo di ogni anno affinchè la domanda rientri nella dotazione finanziaria dell’anno di riferimento.

Cosa serve

Documenti da allegare alla domanda

Il certificato medico, in carta libera, sottoscritto da un medico da cui risulti esplicitamente:

1. l’handicap dell’avente diritto all’intervento;

2. la/e patologia/e da cui tale handicap deriva;

3. le obiettive difficoltà che ne derivano.

Qualora il disabile sia riconosciuto invalido totale dalla competente ASL, ove voglia avvalersi della precedenza prevista nell’assegnazione dei contributi, deve allegare la relativa certificazione dell’ASL (anche in fotocopia).

La documentazione tecnica può comprendere:

• relazione descrittiva

• disegni se non già allegati alla DIA già presentata al Comune e relativi a questi interventi

• computo estimativo e/o preventivo di spesa che individuino le opere relative al superamento delle barriere architettoniche oggetto di richiesta del contributo.

I costi esposti e la spesa ritenuta ammissibile dovranno basarsi sui prezzi ricavati dai prezzari ufficiali.

Cosa si ottiene

Erogazione di un contributo economico per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

Il servizio non presenta scadenze.

Accedi al servizio

Clicca qui per prenotare un appuntamento:

Prenota Appuntamento

Condizioni di servizio
Contatti
Documenti
Documenti aggiuntivi
Argomenti

Ultimo Aggiornamento

05
Apr/24

Ultimo Aggiornamento